Prima pagina

 

Introduzione

 

Messaggi

 

Consacrazione

 

Preghiere

 

Testimonianze

 

Verità

 

Archivio

 

      1985

 

      1986

 

      1987

 

      1988

 

      1989

 

1990

 

1991

 

1992

 

1993

 

1994

 

1995

 

1996

 

1997

 

1998

 

1999

 

2000

 

2001

 

2002

 

      2003

 

      2005

 

2006

 

2007

 

2008

 

2010

 

2011

 

 2014

  2011


Aprile 18.2014 -La molto nobile e pure amore di Dio Padre


Iniziata la Quaresima, da Mercoledí Santo, i miei dolori aumentarono. Il Venerdí Santo, alle 15 ore, iniziando il Via Crucis cominciai a sentire forti dolori addominali in riparazione per il percato del’aborto.  Arrivati all’undicesima stazione sentí tanto dolore nel mio cuore, pensai subito alla scena dove i soldati inchiodavano Jesú in mezzo al disprezzo e gl’insulti della folla, allora ascoltai cosí forte il rumore del martello che sembrava di farmi scoppiare le orecchie.

Appena dissi: Signore,anch’io volglio sentire questi dolori per salvare questi figli, sentí le mie osa spezarsi e perforarsi le mie mani e i miei piedi. Gridai senza rendermi conto e svení.

Mi alzai a fatica aiutato da quelli intorno a me, confusa, senza sapere dove mi trovavo e con forti dolori alla pancia. Non potevo stare in Pieri, aiutata dagli altri ho camminato con difficoltá verso la Dodicesima Stazione.

Alla Dodicesima Stazione, dove Gesú rimase crocifisso sulla croce, un soldado romano trafisse il Corpo del Signore fino al suo cuore. Gridai un’altra volta e caddi participando ancora in quel dolore. Gridai: Dio Padre! Ricevi questa anima indigna e salva questo mondo.

Poi Dio Padre mi disse: Amore mio, piccola anima che cerca con tutto il cuore e con tutte le sue forze, vieni qui.  Prendendomi la mano disse: per me, tu mi hai dato tutto sperando soltando la salveza del mondo e la conversione dei peccatori, anche se la gente dice qualsiasi cosa, tu sei veramente una stella dell’alba splendente. 

Sono veramente una peccatora indegna e qualche volta ho voluto anche scappare, ma se ho fatto un po di bene quello era il mio dovere.

Tu sempre dici che sei indigna. La tua virtú arriba alla perfezione ma non ti vanti per quello per la tua umiltá. La stessa umiltá di Maria che tu chiami Mamma.

Cos’altro puo fare la vostra preghiera d’amore acompagnata dalla vostra sofferenza che conferire benedizioni sui nemici?

Tuttavia tu confessi tutti i giorni i tuoi peccati per venire da Me senza macchie e difetti.

Bambina, tu offri generosamente i tuoi dolori come sacrificio e riparazione per portare in Cielo le numerose e piccole anime che ti ho incaricato, per la sua conversione perche sono testardi come il popolo d’Israele. Ecco perché ti chiamo una piccola anima che si sforza con tutto il cuore fino all’esaurimento.

Anche quei bambini che ho appositamente chiamati ad aiutarti per la salveza del mondo, non sono in grado di renunciare al loro ego e ti fanno del male, ma non rimproverarti perche atraverso i vostri sacrificio e preghiere anch’essi finiranno per cambiare e ti aiuteranno a salvare molte anime.

Ho qualcosa da mostrarti, vuoi verderla?

Giulia: Si, lo voglio

Dio Padre: bene, allora guarda.

Appena ebbe finito di parlare, sono rimasta sorpresa da una scena luminosa. Ho visto il trono di Dio Padre, luminoso e raggiante. Lui era seduto nel trono, aveva in mano la mia mano, con una lunga barba brillante, mi guardaba e sorrideva. Alla sua destra Gesú sorrise con gioia agitando la sua mano destra, al suo fianco la Santisima madre mi acolse con un sorriso.

Tanti angeli e tutti i Santi del Cielo anche quelli anonimi, mi accolsero con un applauso, specialmente il Santo Kim Dae Gún Andrés, San Francesco y Padre Pio annuivano approvazione.

Anche il Papa Giovanni Paolo II e l’arcivescovo Giovanni Bulaitis mi salutarono con grande gioia. Padre Santos, che aveva testimoniato il primo miracolo Eucaristico in Naju, e il Padre Philip Su, sorridevano.

Dio chiessi ad un angelo di farmi vedere alcuni posti bellisimi del Cielo. In un posto c’erano molti libri e acanto a loro molti alberi della vita.

Tra di loro c’era un grande libro apoggiato s’un bel vassoio, la luce colorata che splendeva questo libro era molto bella. Era il Libro Della Vita. Gli altri erano i libri dei peccati, erano tanti.


L`Angelo:
"Quando le persone che sono state purificate con il sangue dell'Agnello sono perfettamente armate con le cinque spiritualità e vivono secondo le Parole di Dio, si fanno produrre i frutti sull'Albero della Vita e i loro nomi saranno registrati sul Libro della Vita. Ciò significa che vivranno in Paradiso.

D'altra parte, tutti i peccati di coloro che hanno violato i Dieci Comandamenti, hanno abortito o  commesso omicidi, e soprattutto quelli che giudicano i loro vicini, calunniano, causando discordia con menzogne, e influenzano gli altri a commettere peccati sono registrati nel libri dei peccati. Quando il Signore li giudicherá l'ultimo giorno, Egli annuncerà punizioni secondo i peccati registrati sul libro senza tralasciare nemmeno uno. L'unico posto che occuperanno è il mare di fuoco e zolfo fiammeggiante dove i vermi abbondano.


(L'angelo mi mostrò un altro luogo e disse)
Dio è Amore, e aprirà la porta della misericordia ampiamente cosi il peccatore più terribile se si pente, portá entrare. Ma coloro che rifiutano di entrare per la porta largamente aperta di misericordia fino all'ultimo momento dovranno passare attraverso la porta della giustizia".

In Cielo, non è necessaria la luce elettrica, né il sole perché una bellissima e brillante luce che sgorga da Dio, che è luce, riempie e illumina il Cielo. L'angelo mi ha chiesto di guardare una sorgente trasparente come il cristallo dalla quale scorreva l'acqua di vita inagotabile. L'angelo m’invitó a bere l’ Acqua, era esattamente come l'acqua della Grazia di Naju che la Madonna ci ha dato.

Io volevo ringraziarlo ma l'angelo disse; "Non farlo,  io, propio come te e i profeti e le persone che seguono le parole registrate in questo Libro,  sono solo un servo di Dio, solo a Lui dovete salutarlo cosi”.

Quando l'angelo fini di parlare, Dio Padre ha dissi:
"Mia cara piccola anima! Ti ho già  mandata nel mondo tante volte salvandoti la vita per fare uso di te, tuttavia, ora sono stanco dei figli che non mi ascoltano. Guarda questo mondo che si è trasformato in uno stato di disordine estremo. " E subito gli fecce vedere terribili scene del mondo.

Il mondo era tenebre. Già in questo mondo, i principi morali e le leggi naturali sono stati scartati ei peccati di oscenità si commetono giorno e notte, da uomini e donne di tutte le età e anche ignorando i rapporti di sangue. La scena era così disgustosa che mi ha dato la pelle d'oca. Non riuscivo a guardarlo con gli occhi aperti più.

Inoltre, i peccati di giudicare gli altri con le loro bocche erano strapieni tra gli uomini e le donne di tutte le età, ricchi e poveri, e il nobile e umili. Il diavolo della discordia stava andando da una al’altro ad istigare la gente a giudicare avventatamente e a calunniare gli altri.

Ogni volta che la gente calunniava, giudicava, e causava la discordia, i vermi uscivano dalle bocche della gente. Quanto piú lo facevano il numero di vermi nelle bocche della gente aumentava rapidamente strisciandosi tra le persone mentre i diavoli saltavano con grande gioia. La  scena era così disgustosa che ho urlato.

Oltre a questi peccati, numerosi altri peccati venivano commessi, ma quelli più gravi erano i peccati di oscenità e dei peccati di calunnia e di giudizio temerario. A causa di questi peccati, tante persone corrono verso l'inferno, invece di andare in purgatorio. La strada per il purgatorio era tranquillo, ma la strada per l'inferno era pieno di persone in fila.

I ricchi volevano  aumentare i loro beni; coloro che erano in posizioni alte volevano salire ancora di piú senza limiti; l'orgoglioso  lo divenne di piú senza capire che erano orgogliosi di se stessi; invidiosi, che odiavano e calunniavano gli altri, e causavano discordia senza fine. Mi faceta pensa vedere tanta  gente correre uno contro l'altro verso l'inferno senza nemmeno sapere che erano diretti all'inferno.  Allra Dio Padre dissi:

"Se fossi in te, cosa faresti di questo mondo? solo guarderesti questo mondo in disordine estremo? Vorresti punirli?"

Giulia: (piangendo)
"E'diventato un mondo che merita sicuramente la pena, tuttavia, guardando il Papa che è una piccola anima, e a quelli che lo seguono, e a quelle piccole anime che pregano a Naju, Non punirli per favore".

Dio Padre:
"Bene, perché ci sei tu, piccola anima che obbedisci con tutto il cuore pieno di gioia e massima devozione, non posso punirli. Desidero inviare punizioni su questo. mondo pieno di peccati, ma come la mia piccola anima che ha oferto anche la sua vita senza risparmio mi ha chiesto con lacrime di no n farlo, non ho il coraggio di abbassare la mia Mano di giustizia, che è in alto.

Se vuoi che il mondo sia salvato, torna a questo mondo ancora una volta a lavorare per il pentimento dei peccatori. In modo che tutti i bambini di questo mondo possono essere perfettamente armati con Le Cinque spiritualità richieste a Naju, diffondendole in tutte le parti. Questa é l’ultima arma con cui possono essere salvati. Come Mio Figlio e Maria hanno detto, le preghiere di vita che vengono offerte con la massima dedizione  armati con  Le spiritualità di Cinque Cammini, sono le preghiere più sublimi che riempiono l'abisso tra la mia grandezza e le vostre banalità e vi permettono di andare in Paradiso come una umile anima.

Come può un'anima diventare santa se rimane seduta pigramente e recitando le preghiere in maniera superficiale? Le preghiere della vita, che possono essere offerti più devotamente in ogni momento della giornata, sono le preghiere finite con la Mia Misericordia infinita, attraverso il vostro amore con sacrifici e riparazioni. Pertanto, non preoccuparti ma alzati e vai verso il mondo a farlo conoscere ".


Giulia:
"Padre, io non voglio tornare al mondo, numerose persone e persino i preti commettono peccati, perché io sono così indegna Se io non ci saró, non si commetterano peccati per me".

Dio Padre:
"Bambina, per una anima come te non facio discendere delle punizioni sul mondo.  Se non vuoi tornare al mondo, non ho altra scelta che punirlo. Io so il dolore del tuo cuore, ma lasciati cullare  e torna."

Giulia:
"Non voglio lo steso, sono troppo indigna e non riesco nemmeno a fare il lavoro che desidero fare”.

Dio Padre:
"Mia bambina, anche quando respiri stai faciendo qualcosa per salvare molte anime, e tu sai bene che questo è stato realizzato attraverso le preghiere dei più sublimi Spiritualità di Cinque Cammini. Allora, perché stai essendo così testarda? Tu sai bene che attraverso le tue sofferenze per la riparazione di oggi, molte anime saranno salvate ricevendo la grazia del pentimento? "

Giulia:
"Padre, io sono solo una peccatora indegna."

Dio Padre:
"Sì, sì, perché hai confessato che sei veramente una peccatrice, ti ho chiamato un soggetto più grande e preziosa che si sforza con tutto il cuore e la sua forza al punto di esaurimento"

Giulia: "
Allora, come io sono così indegna, ci sará un altro sacerdote che mi potrá guidare?"

Dio Padre:
"Si i preti veramente svegli potranco salvare il mondo. Da quando eri bambina Mio Figlio ti ha guidato con la sua presenza invisibile, salvandoti dalla morte peri l cancro, E non continua a guidarti fino ancora?

Chi in questo mondo può essere migliore di mio figlio? Non preoccuparti e torna al mondo e fai conoscere con più forza Le spiritualità di Cinque Cammini, completate con la tua vita che è stata temperata dai dolori, e fai conoscere soprattutto le preghiere della vita. Ora, ricevi la Luce della Mia Misericordia."

E cosi la luce m’illumino.

In quel momento, la tenda nera è stata rimossa e la porta del Cielo si aprí. La Luce della Misericordia è stata versata giù e illumino tutti coloro che stavano pregando sulla Via della Croce di Monte della Santissima Madre. Dio Padre ha ripreso a parlare.

Dio Padre:
" per la salvezza dei figli di questo mondo racconta tutto questo ai sacerdoti, religiosi e ai figli che sono stati appositamente chiamati

Julia: "Sì. Padre"

Dio Padre:
"Sai bene che si è detto che quel giorno e a quell'ora nessuno li sa, neppure gli angeli e neppure mio Figlio. Se le persone non ascoltano le mie parole e le parole che mio figlio Gesù e Maria hanno ripetutamente detto anche mostrando i miracoli senza precedenti e non si svegliano, la mia mano alzata in alto sarà abbassata e questo mondo diventerà un mare di fuoco.

Tutti i miei figli non devono dimenticare che Sodoma, Gomorra, e le città vicine sono state ricoperte con il fuoco solforico e che quando Noè costruì l'arca, tutti coloro che fino alla fine non hanno ascoltato le Mie Parole sono stati sommersi nel diluvio.

Se questo mondo non si pente, non può liberarsi dai peccati di oscenità, e continua ad impegnarsi nel giudicare, diffamare, incitando la discordia con menzogne ​​e false accuse, anche se la mia piccola anima grida con tutto il cuore e la forza fino a quando lei crolla da esaurimento, sará tutto pieno di vermi . Nell'inferno, non importa quanto tempo le larve potranno rosicchiare su di loro, la pena non finirà, le larve non moriranno sul fuoco eterno, e il fuoco non sarà mai spento.

Comprendete chiaramente e accuratamente che io, il Dio di Misericordia, vi ha dato una possibilità in più per raggiungere la vittoria con amore e in unità con mia piccola anima, che lavora con tutto il cuore e la forza fino alla stanchezza, Questo é anche il modo per consolare anche a me. Lei, che è stata chiamata a un grande ruolo per salvare il mondo, è sempre sofferente e crocificata con Mio Figlio Gesù sul Calvario.

Poi dissi: Bambina Amata! Ora, alzati."

Poi, Dio Padre soffiò il suo alito sulla mia bocca, mi alzai e vidi mio addome riportata alla sua condizione normale dalla sua precedente estremo gonfiore al punto di scoppiare in riparazione dei peccati di aborto.

Copyright 2008, Arca della Salvezza di Maria. Tutti i diritti riservati.